• Una volta ci si affidava

    al messaggio in una bottiglia...

    Ma ai nostri giorni ?

  • Ai nostri giorni ci sono strumenti ben più efficaci


    le   D E M !

  • D_irect     E_mail     M_arketing,

    la soluzione !

    Continuare

DEM: Direct E-mail Marketing.


DEM, ossia Direct Email Marketing, spesso confusa con la Newsletter.

Facciamo subito chiarezza quindi:
La DEM è l’invio tramite e-mail di un’offerta commerciale specifica.

La Newsletter è un mezzo di comunicazione prettamente informativo inviato tramite mail.

La DEM ha la sua ragion d’essere in virtù dell’esistenza di un data base (elenco) di soggetti a cui inviarla. Attenzione, ho scritto soggetti, non necessariamente persone fisiche. Una DEM può essere inviata infatti anche ad aziende (B2B).
Ora è evidente che con l’avvento del GDPR la raccolta, l’archiviazione e gestione di tali dati è diventato un punto molto sensibile. Infatti in passato più che DEM e/o Newsletter si riceveva SPAM: invasivi messaggi di ogni sorta ovviamente non richiesti.

Riduzione del tempo e della difficoltà di gestione.
Al netto del tempo che occorre per raccogliere validi indirizzi mail, e configurare la piattaforma interna, se non si ricorre a fornitori esterni, e la creazione della “Landing Page” se non si utilizzano pagine specifiche del proprio sito, in un paio d’ore una DEM è pronta e spedita.

Comunicazione in tempo reale.
Quanto tempo ci vuole per contattare i tuoi potenziali clienti con i metodi tradizionali? Probabilmente giorni se non settimane, senza avere una tracciabilità certa ed una misurazione della loro efficacia altrettanto certa.

Personalizzazione e Segmentazione.
Con l’invio di una DEM si può personalizzare il messaggio con il nome e cognome del destinatario, si può personalizzare il testo in modo specifico in base alla profilazione del cliente in database. Questo rende il messaggio centinaia di volte più persuasivo ed efficace di un messaggio tramite i canali tradizionali. Infatti, la “potenza” del database è proporzionale alla profilazione che se ne ha.
Ossia, se oltre ai classici dati (Nome, Cognome, indirizzo mail, sesso, eventuale numero di telefono) si hanno anche la località di residenza e tipologia di cliente e tanto altro…si può inviare una DEM “su misura” per quel gruppo di contatti con caratteristiche in comune, garantendo un successo impressionante dello strumento DEM.

Riduzione dei costi.
La realizzazione di una DEM ha costi contenuti, si consideri che per la grafica esistono tonnellate dei più svariati template, che non serve un operatore che supervisioni l’invio, né lo faccia partire in quanto il tutto può essere pianificato e programmato per tempo, e che le piattaforme di invio generano in automatico dei Report sull’andamento dell’inoltro, una volta terminato. Poi nei giorni a venire tale report viene aggiornato in funzione di quanti aprono, leggono ed interagiscono con essa !

Coinvolgimento degli iscritti.
Se per l’aspetto tecnico non servono cose super, il discorso invece è ben diverso sul contenuto.
Ma visto quanto tempo ed energie si risparmiano per creare la parte prettamente tecnica, si avrà mooolto più tempo per la cura dell’aspetto “creativo”: testo ed immagini della “Landing Page” o della pagina del sito che si intende utilizzare.

Possibilità di tracciare efficacia della comunicazione.
Come già accennato i software per l’invio di una DEM, generano un report che contiene i seguenti dati:

Open Rate: indica la percentuale di persone che aprono il messaggio inviato rispetto a quanti l’hanno ricevuto. Più è alto, meglio è !

Click-Trough Rate: la percentuale di persone, tra quelle che hanno aperto le email, che decidono di cliccare su uno dei link presenti nel messaggio. Anche in questo caso, inutile dirlo, più è alto meglio è !

Unsubscribe/Opt-Out: indica quante persone decidono di abbandonare la lista ogni qual volta gli si spedisce un messaggio.
Più è basso meglio è !

Bounce Back: indica la percentuale di messaggi spediti che “ritornano in dietro” perché l’indirizzo del destinatario non esiste. Questo può capitare principalmente in tre situazioni; la prima è che effettivamente la casella non esiste più, la seconda è quella in cui chi ha inserito il proprio indirizzo si è sbagliato a scriverlo, la terza è quando chi inserisce il proprio indirizzo lo digita volontariamente in modo sbagliato.

Meglio fare internamente o affidarsi a terze parti ?
Per una serena decisione lascio un paio di spunti di riflessione:
- Queste terze parti garantiscono un’assoluta osservanza al GDPR del loro database?
Se sì, sono pronte a darvi uno scritto a garanzia ?
- Quanto possono “stressare” il loro database ?
Non penserete mica che mandino solo le vostre di DEM (e newsletter!), vero ? !

ROI delle DEM.
Quanto rende questo tipo di attività di marketing ?
Molto ! 🤑
Primo perché avere costi risibili a confronto di altri strumenti, garantisce comunque il raggiungimento di un utile, per quanto piccolo…
(diamo per scontato si stia parlando di professionisti, che la raccolta dei dati del database sia stato fatto con criterio, ecc ecc)
Poi perché, come accennato sopra, il messaggio presenta una tale personalizzazione che si va QUASI a colpo sicuro.

Considerate che le ultime statistiche parlano di ROI medi del 350% !
Per coloro ai quali non fosse chiaro: per ogni € investito se ne incassano 3,5 (in media) !

Contattaci


Fill out my online form.
Your message was sent, thank you!

Questo sito non utilizza cookies, se non quelli di terze parti come il Browser o il server che è comunque conforme al GDPR.
I cookies analitici di terze parti sono impiegati per rilevare informazioni sul comportamento degli utenti su www.surfacingserpseo.expert.
La rilevazione avviene in forma anonima, al solo fine di monitorare le prestazioni e migliorare l’usabilità del sito.
L’utilizzo di questi cookies (terze parti) è disciplinato dalle regole predisposte dalle terze parti medesime. Pertanto, si invitano gli utenti a prendere visione delle informative privacy e delle indicazioni per gestire o disabilitare i cookies pubblicate nelle relative pagine web.
I dati quali IP, tipo di browser, ISP (Internet Service Provider) e dai Firewall , Filtri Antispam ecc. sono test rate in forma automatizzata e raccolte in forma esclusivamente aggregata al fine di verificare il corretto funzionamento del sito e per motivi di sicurezza.
I dati raccolti col Form di contatto e le mail: il sito rileva automaticamente e registra alcuni dati identificativi dell’utente. Tali dati si intendono volontariamente forniti dall’utente al momento della richiesta di erogazione del servizio.
Inserendo un commento o altra informazione l’utente accetta espressamente l’informativa privacy e, in particolare, acconsente che i contenuti inseriti siano liberamente diffusi ai terzi che siano coinvolti nell’attività del presente sito come i fornitori esterni. I dati ricevuti verranno utilizzati esclusivamente per l’erogazione del servizio richiesto e per il solo tempo necessario per la fornitura del servizio.
I dati raccolti dal sito durante il suo funzionamento sono utilizzati esclusivamente per le finalità commerciali ed amministrative imposte dalla legge e conservati per il tempo strettamente necessario a svolgere le attività precisate e, comunque, non oltre 2 anni, salvo diversamente disposto.
Nell’informativa estesa sono forniti i collegamenti per configurare sia il browser utilizzato che i plug in dei Social Network.
Sempre nella versione estesa sono riportati tutti i diritti del visitatore come, ad esempio, la richiesta di cancellazione dei dati in nostro possesso.
Questo il collegamento per aprire il documento integrale e prenderne visione:
Privacy versione Integrale

Indirizzo/Address

Surfacing Serp Seo LLC,
28870 US HWY 19 North
Suite 362
Clearwater, Fl, US 33761

Contatti/ Contacts:

Mail:
ass.clienti@surfacingserpseo.expert
amministrazione@surfacingserpseo.expert